Caltagirone sale I fari sul caso-Russia

Generali

Francesco Gaetano Caltagirone «arrotonda» la sua quota nelle Assicurazioni Generali. Il costruttore romano ha infatti acquistato in Borsa il 14 e il 18 agosto rispettivamente 300 mila e 150 mila azioni della compagnia triestina, pari a poco più dello 0,03% del capitale, per un controvalore complessivo di 10,29 milioni di euro. L’acquisto segue quelli di maggio, che avevano portato la quota del Leone nelle mani dell’imprenditore a oltre l’1,1%.
Intanto, a quanto riporta l’Adnkronos, gli analisti hanno valutato come una «battuta d’arresto» nelle strategie della compagnia il fallimento del tentativo di rilevare il controllo della seconda compagnia assicurativa russa, Ingosstrak, di cui Trieste è gia socia.