La calzatura si fa preziosa con 22 perle

da Parigi

Immaginate un bellissimo piede di donna vestito, si fa per dire, da sottili strisce in velluto e vere perle. È questa l'ultima, meravigliosa follia di Roger Vivier, marchio controllato dal Gruppo Tod’s e disegnato con rara maestria da Bruno Frisoni. Il modello che si chiama non a caso «Juste une perle», è stato presentato in questi giorni a Parigi nell'elegante maison dove regna con la grazia di una simpatica regina Ines de La Fressange. «Si tratta di un anticipo dell'alta moda che presenteremo il prossimo luglio - ha detto l'ex Marianna di Francia - mentre nel mese di marzo, durante le sfilate del prêt-à-porter, organizzeremo un grande evento per festeggiare l'uscita del libro su Roger Vivier presso le edizioni Du Regard».
Dunque una grande attività attorno al marchio più lussuoso che ci sia sul fronte degli accessori, rivivificato con una mossa a dir poco geniale da Della Valle. Per ogni paio di «Juste une perle» vengono utilizzate 22 perle fini di rara grandezza, pochi centimetri di velluto nero, due fibbiette preziose e un altissimo tacco da 11,5 centimetri.