Cambia il giudice il processo al G8 rischia di morire

(...) positivamente la questione. Ma gli spazi di manovra sono pochi.
Secondo voci che circolano in Procura, il presidente del Tribunale ha addirittura pensato di ricominciare il processo da capo: un'ipotesi che azzererebbe un anno e mezzo di lavoro. In alternativa, le parti potrebbero concordare di accelerare le procedure, ma è impensabile che le difese già schiacciate da prove determinanti possano accettare un procedimento «veloce».
Resta un'ultima soluzione, ma poco praticabile: cioè, che il giudice Gatti rinunci a cambiare funzione. Insomma, un procedimento che ha segnato la storia processuale degli ultimi anni a Genova e non solo, si avvia verso il limbo. C'è poi la questione economica: le indagini sono costate finora allo Stato quasi un milione di euro.