Cambiasso cassaforte Fiore, che delusione

INTER
JULIO CESAR 7. Quando scatta l’allarme rosso (vedi Toni), disinnesca tutto.
CORDOBA 6,5. Difende con grinta, ma prova ad appoggiare anche il gioco d’attacco.
MATERAZZI 6,5. Contraerea a quattr’occhi davanti a Toni. Di tanto in tanto piccoli cedimenti.
SAMUEL 6. Chiude i varchi d’area, buoni anticipi e serratura sprangata.
FAVALLI 6. Qualche sbandamento in velocità, ma tien botta.
FIGO 7. Gran ricami, i cross sono cianuro. Sempre più dentro la squadra. Peccato sbagli il gol finale.
VERON 7. Prende in mano il gioco, sventaglia palloni un po’ dovunque. Non fa complimenti negli interventi.
CAMBIASSO 7. Più sicuro di una cassaforte: essenziale e infaticabile. Arriva dove c’è bisogno. E con giocate di qualità.
STANKOVIC 6,5. Il signor frizzi e lazzi si infila dappertutto cercando di lasciare il segno: tira e sbaglia, tira e trova Frey. All’attivo un salvataggio difensivo. Troppi errori di mira.
ADRIANO 6. Fa tutto tranne il centravanti. Si sta abituando al ruolo da occupare nel Brasile. Alterna buone giocate a scarabocchi, soprattutto al tiro.
MARTINS 7. Onora la centesima partita in Italia, giocando con lo spirito del diavolo scatenato: segna e porta scompiglio. Sbaglia tanto.
Dal 44’ st CRUZ sv.
ALL.: MANCINI 7. La squadra è fatta e gioca bene, ci vorrebbe meno spreco.
FIORENTINA
FREY 7,5. Torna gatto volante. Grandi salvataggi, usa mani e piedi. Evita un’alluvione.
UJFALUSI 6. Si arrangia con mestiere e senso della posizione.
DI LORETO 5. Rischia sempre la parte del gruviera.
GAMBERINI 5. Martins lo manda in tilt. Si aggrappa a tutti.
PANCARO 5. Non regge la parte.
Dal 1’ st PASQUAL 5,5. Limitato.
FIORE 5. Carne troppo tenera. Pensa solo ad attaccare. Mai a difendere.
Dal 24’ st MONTOLIVO 5,5. Non può molto.
BROCCHI 5,5. Lottatore senza paura. Ma là in mezzo vincono quelli di talento.
DONADEL 5. È dura il faccia a faccia con Cambiasso e Veron. Un po’ sperduto.
JORGENSEN 6. Sfrutta tutte le occasioni, andando a raccattare palloni sulla fascia di pertinenza.
BOJINOV 5. Ha il veleno in canna, ma conclude poco.
TONI 6. Da solo riesce a far paura a tutta la difesa. Sarebbe superman se bucasse Julio Cesar.
ALL.: PRANDELLI 5. Difesa e centrocampo faticano.
ARBITRO: FARINA 6. Chiude gli occhi sul gol di Martins.