Cambio ai vertici in Questura: Addonizio è Vicario e a Prati e Trevi arrivano nuovi dirigenti

Cambio ai vertici negli uffici della Questura capitolina e nei commissariati Trevi-Campo Marzio e Prati. Così è ora il primo dirigente Felice Addonizio a ricoprire dallo scorso lunedì la carica di vice questore Vicario. Suo ultimo incarico è stata la direzione del commissariato Prati, ma nel passato è stato anche vice dirigente della Digos (dal 1989 al 1995) e dirigente della divisione polizia anticrimine (dal 1998 al 2005). Il nuovo dirigente del I distretto, in sostituzione di Francesco Nicola Santoro, è invece Marcello Maria Orione Cardona, entrato nella polizia di Stato nel settembre del 1981 e assegnato alla questura di via San Vitale nell’agosto del 2002. Ha ricoperto la carica di dirigente del commissariato Aurelio tra il 2002 e il 2004 ed è stato a capo dell’ufficio immigrazione nei due anni successivi fino a questa nuova nomina. Dal 24 giugno, quale dirigente dell’ufficio immigrazione, è stato nominato Maurizio Improta, già funzionario alla squadra mobile (dal 1999 al 2002) e dirigente dell’ufficio stampa, ufficio pubbliche relazioni e segreteria particolare del questore. A prendere il posto di Addonizio come dirigente del commissariato Prati è il primo dirigente Mario Lucidi. Tra i suoi precedenti incarichi, funzionario della sala operativa e dirigente di diversi commissariati della capitale, come Montesacro, Prenestino, Ponte Milvio e Salario-Parioli. Dirigenti superiori, infine, sono stati nominati Francesco Nicola Santoro e Giuliano Giudici, quest’ultimo in polizia dal 1975 . A Roma aveva ricoperto la carica di vice questore Vicario dal settembre del 2004. In passato è stato a capo di diversi commissariati capitolini.