Cambio della guardia al Tg5: arriva Mimun

Avvicendamento alla guida del più seguito telegiornale della tv
commerciale. L’ex direttore diventa presidente di Medusa acquistata al
100 per cento da Mediaset

Milano - Clemente J. Mimun è il nuovo direttore del Tg5. Prende il posto di Carlo Rossella, che diventa presidente di Medusa, l’azienda che si occupa di produzione e distribuzione film. Il cambio al vertice del telegiornale, da tempo annunciato, è stato ufficializzato ieri sera in concomitanza con l’acquisto di Medusa da parte di Mediaset.
Mimun, dunque, lascia la Rai e torna alla Tv privata, dove nel 1991 aveva fondato, insieme a Enrico Mentana e Lamberto Sposini, il Tg5. Se ne era andato nel 1994 per diventare prima direttore del Tg2 (che ha guidato per otto anni) e poi del Tg1 in cui è rimasto fino al 2006. La sua è stata la testa più importante a cadere dopo il cambio di governo del 2006, quando sulla sua sedia è salito Gianni Riotta, aprendo un contenzioso che poi si è risolto quando il giornalista ha accettato la responsabilità dei servizi parlamentari. Qui, Mimun, è rimasto fino all’annuncio ufficiale della direzione del Tg5, telegiornale che da anni combatte una dura sfida con il rivale Tg1 e che Mentana aveva lasciato - non senza polemiche - per poi dedicarsi a Matrix.

Ora (da domani firmerà il Tg) è il momento di Mimun, che cercherà di colmare la distanza di ascolti tra i due Tg di punta della tv italiana. «Torno con grande entusiasmo - ha detto - in una testata di cui sono socio fondatore per cercare di rendere ancora più autorevole e prestigioso un tg forgiato da due grandi professionisti». «Ho tutte le intenzioni - ha continuato - di ripagare in pieno la fiducia accordatami dall’editore. Nel Tg5 c’è anche un po’ del mio dna. Credo che quel tg rivoluzionò l’informazione tv e seminò il panico nelle redazioni». Rossella, invece, ha dato l’addio in diretta al termine del Tg5 dell’edizione delle venti. «Voglio ringraziare le telespettatrici e i telespettatori - ha detto - per questi tre anni di direzione, nei quali ci hanno confortato con gli ascolti, sempre andati bene, con la loro fedeltà e il loro sostegno». Rossella ha ringraziato anche la «redazione, che in Europa è forse una delle migliori» e «l’editore, che ci ha permesso di lavorare con tranquillità, serenità, senza interferenze», e infine ha dato il benvenuto a Mimun, concludendo con un «Dio vi benedica e ci benedica». I vertici Mediaset, in una nota, ringraziano Rossella «per l’ottimo lavoro svolto e danno il benvenuto a un grande professionista del giornalismo televisivo». «Mimum - sottolinea ancora Mediaset - è un giornalista che ha dato grande prova di sé in tutte le importanti direzioni che gli sono state affidate. E siamo certi che saprà valorizzare al massimo lo stile inconfondibile del Tg5. A Clemente Mimun i più caldi auguri di buon lavoro».

Mediaset comunica anche di aver acquistato al cento per cento Medusa, comperandola da Fininvest (che è l’azionista di maggioranza della società proprietaria delle televisioni) per 152 milioni di euro. L’operazione rafforza (anche dopo l’acquisizione di Mediaset) la presenza di Mediaset nel mondo dei contenuti. Presidente ne diventa Rossella, confermato nel ruolo di vicepresidente e amministratore delegato Giampaolo Letta, che commenta: «Questo accordo rappresenta un passaggio fondamentale e strategico verso l’ulteriore consolidamento delle sue posizioni di vertice».