Cambio in Ubs: il presidente lascia

Kaspar Villiger, ex presidente della
confederazione elvetica, assumerà la carica di presidente
della prima banca svizzera al posto di Kurer. E' il secondo tempo di un riassetto ai
vertici che ha visto la nomina di Gruebel come nuovo ad

Zurigo - Ubs, la prima banca svizzera, ha annunciato che Kaspar Villiger, ex presidente della confederazione elvetica, assumerà la carica di presidente dell’istituto il 15 aprile, rimpiazzando Peter Kurer. Quest’ultimo, lascia la sua carica dopo un solo anno: un esercizio nel quale l’istituto elvetico ha registrato perdite-record ed è stato coinvolto in una maxi-inchiesta delle autorità federali statunitensi per evasione fiscale.

Rivoluzione ai vertici Per Ubs si tratta del secondo tempo di una rivoluzione ai vertici che ha visto la scorsa settimana la nomina di Oswald Gruebel come nuovo amministratore delegato al posto di Marcel Rohner. Il nuovo presidente Villiger - come precisa un comunicato della banca - lascerà le cariche di consigliere d’amministrazione nella Nestlè e nella Swiss Re. Per due volte, nel 1995 e nel 2002 Villiger è stato presidente della confederazione elvetica, mentre dal 1998 al 2003 è stato membro del governo.