Cambio al vertice Cacciato Streiff

Airbus

Il braccio di ferro tra il presidente di Airbus, Christian Streiff e i vertici della casa madre, Eads, si è concluso con l’uscita di scena dell’attuale presidente, solo da tre mesi alla testa del maggior costruttore aereo europeo. Al suo posto arriva il copresidente di Eads, Louis Gallois, che cumula i due incarichi nel tentativo di ridurre la catena di comando e di riportare nella casa madre l’area decisionale, togliendo ad Airbus una indipendenza giudicata tra le cause dell'attuale disastro industriale. La decisione è stata adottata dal cda di Eads. All’altro copresidente, Thomas Enders risponderanno i responsabili di tutte le altre divisioni all’infuori di Airbus. Lo scontro tra i vertici di Eads e Airbus si è sviluppato con la crescita della tensione tra Parigi e Berlino, i due Paesi che governano alla pari il gigante europeo, improvvisamente trasformatosi in un gigante d’argilla dopo che la scorsa settimana è stato annunciato un ulteriore ritardo nella consegna del superjumbo A380.