«Cambio al vertice di Canale 5»

Pier Silvio Berlusconi: «Promozione per Modina. Formula Segreta va modificato. Fattore C e Affari tuoi? Tutti i quiz si somigliano»

da Milano

L’annuncio più eclatante lo lancia al margine dei festeggiamenti per i trent’anni di Tv di Costanzo. Pier Silvio Berlusconi sollecitato sull’avvicendamento alle direzioni delle tre reti Mediaset, risponde: «Sono in vista cambiamenti, non per risultati negativi ma per promozioni dovuti al buon lavoro». Fuori dai giri di parola, il direttore di Canale 5 Giovanni Modina passerà entro un mese ad altro incarico, come coordinatore delle tre reti. Al suo posto? Una rosa di nomi si fa da tempo: Massimo Porta, attuale responsabile intrattenimento Mediaset, il produttore Gregorio Paolini ora in Rai (suoi Verissimo e Ciro), la produttrice Fatma Ruffini.
Ma il vicepresidente Mediaset tiene soprattutto a sottolineare la buona partenza della stagione televisiva. Fogliettini alla mano, illustra i dati di ascolto. Dal 3 settembre all’altro ieri, «in prime time Raiuno ha chiuso al 20,3% di ascolti, Canale 5 al 22,5%. E Raiuno ha toccato quel risultato grazie all'incontro di calcio della nazionale italiana con la Francia, altrimenti si sarebbe fermato al 17,9%». Ma - precisa Berlusconi jr - per questi dati «non vogliamo essere trionfalistici. Però visto che negli ultimi due autunni abbiamo un po’ sofferto, stavolta invece possiamo dire che siamo partiti bene e soprattutto che non abbiamo registrato nessun flop». Contento anche per la vittoria di mercoledì della fiction L’onore e il rispetto sull’Isola e sulla partita di Champions. «Dunque, la scelta di lasciare quelle partite alla Rai - pagate 55 milioni di euro - si sta dimostrando giusta: per noi il rapporto costi/ricavi non sarebbe stato soddisfacente».
Problemi, invece, crea il nuovo quiz condotto da Amadeus, Formula segreta, che nelle prime otto puntate ha fatto solo il 16,27% di share contro l’Eredità al 24% (e sotto le percentuali che faceva Passaparola e Chi vuol essere milionario) e di cui già si parla di chiusura. «Il gioco fa fatica, ma è solo agli inizi, si stanno valutando modifiche soprattutto nella parte finale. Del resto non è facile appassionarsi all’enigmistica. Più avanti si deciderà». Capitolo Fattore C, sotto accusa dalla Endemol perché identico ad Affari tuoi: «Tutti i quiz si somigliano. E allora Affari tuoi non richiama La bustarella? E poi c’è un precedente: un quiz simile in onda in Europa prima di quello di Raiuno». Altro argomento, Unan1mous: «Un programma difficile, dagli ascolti soddisfacenti, ma con problemi per la raccolta pubblicitaria. Non so se lo riproporremo».\