Cambio al vertice di Fingruppo

Brescia. Cambia quasi tutto il vertice di Fingruppo. La decisione dovrebbe essere adottata oggi dall’assemblea dei soci della finanziaria cui fa capo il 32% di Hopa, la cassaforte del finanziere bresciano Emilio Gnutti. L’assise odierna nominerà otto nuovi consiglieri (il board è composto da 13 persone) proponendo come presidente di garanzia l’avvocato Cesare Vecchio dello studio Freshfields. La holding è controllata da 97 azionisti, tra cui la Gp finanziaria della famiglia Gnutti (13% del capitale), tutti vicini al finanziere bresciano fin dai tempi della storica scalata sul gruppo Telecom Italia architettata da Roberto Colaninno.