Cambio al vertice per Viacom

da Milano

È ufficiale il cambio della guardia alla guida di Viacom Inc. Il colosso media Usa ha infatti annunciato le dimissioni dell'amministratore delegato e presidente Tom Freston, al cui posto arriva Philippe Dauman, ex protetto e da sempre amico del patron del gruppo Sumner Redstone. Un altro manager vicino al chairman Redstone, Thomas Dooley, è stato nominato dal cda senior executive Vp e chief administrative officer, un ruolo finora mai esistito in Viacom. Freston, affermatosi nell'entertainment Usa come uno dei fondatori del fenomeno Mtv, vantava una permanenza in Viacom di oltre 26 anni e ha già dichiarato che contribuirà a facilitare la transizione di potere. Dauman e Dooley hanno lavorato in Viacom per una ventina di anni e da altrettanti si conoscono, ma dopo aver lasciato il gruppo nel 2000 sono rimasti nel board nonostante il nuovo mestiere di gestori di un fondo chiuso specializzato negli investimenti di private equity in media e telecom. Viacom in Borsa è scesa del 4%.