Camera-armadio: foulard e abiti grigi

Gran parterre ieri pomeriggio al banco di governo di Montecitorio, in occasione del voto della proposta di legge del legittimo impedimento. Tra i componenti dell’esecutivo schierati in aula alcuni si distinguevano per la mise sfoggiata: il ministro per le Riforme Umberto Bossi, sobrio come sempre, risaltava però grazie alla cravatta di un bel «verde Lega». Il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini si è presentata con un foulard che ricordava quelli che portava sempre l’ex presidente della Camera Irene Pivetti. Sobria la titolare delle Pari opportunità Mara Carfagna, mentre il numero uno della Farnesina, Franco Frattini, risaltava tra i banchi del governo non per i vestiti, ma per la carnagione, particolarmente abbronzata. Un altro ministro in effetti si distingueva tra i colleghi per motivi diversi che l’abbigliamento: il Guardasigilli Angelino Alfano, che appariva particolarmente soddisfatto. Il titolare dell’Economia Giulio Tremonti, infine, indossava un elegante vestito grigio.