Alla Camera Arriva in Aula la riforma dell’Università

Oggi approda alla Camera la riforma dell’Università. Nella legge di stabilità, che ha ricevuto venerdì il via libera dell’aula e che ora andrà in Senato, per gli atenei sono stati individuati gli 800 milioni che garantiranno il funzionamento del settore. Nei giorni scorsi la commissione Bilancio aveva messo lo stop a norme di spesa previste nel ddl Università (tra le altre il comma 5 bis che prevedeva un piano di concorsi per l’assunzione di ricercatori). E a proposito del capitolo sacrifici: non sono previsti il ripristino degli scatti d’anzianità, le borse di studio e l’aumento degli assegni di ricerca. Non sono mancate polemiche - per mercoledì è stata annunciata una protesta davanti a Montecitorio - anche da parte dei finiani.