Camera di Commercio: «Il Duomo vale mezzo miliardo di euro l'anno»

È l'indotto turistico calcolato dall'associazione guidata da Sangalli. Dalle imprese 365mila euro per i restauri

Ammonta a 365mila euro l'aiuto delle imprese per il restauro della guglia maggiore del Duomo di Milano. Oggi alle 18, il presidente della Camera di commercio cittadina, Carlo Sangalli, consegna la targa d'onore del contributo ad Angelo Caloia, presidente della Veneranda fabbrica del Duomo.
«La cattedrale è il principale simbolo di Milano - spiega Sangalli - e l'impegno per conservarlo ha il valore di un'impresa che, come ha ricordato il Cardinale Tettamanzi, per riuscire deve coinvolgere la città. Quello di oggi è un primo passo per il sostegno al Duomo, che rappresenta una ricchezza non solo spirituale, ma anche economica per l'importante indotto turistico».
Secondo la Camera di commercio, il Duomo vale mezzo miliardo di euro all'anno di indotto turistico per la città e per tutto il territorio milanese. I soldi sono stati messi a disposizione da Camera di commercio (200mila euro), Unione-Confcommercio Milano, Assolombarda, Assimpredil Ance, Coldiretti Milano e Lodi, Compagnia delle Opere di Milano, Legacoop Lombardia e Unione Artigiani della provincia.df8rfb1