Camera di Commercio

Andrea Mondello presidente per 15 anni della Camera di Commercio di Roma dopo le dimissioni formalizzate il 19 dicembre scorso ha ieri accettato di ricandidarsi al vertice dell’ente camerale di Roma per gli 11 mesi che mancano alla conclusione ufficiale del mandato.
Secondo quanto si apprende, è questa la conclusione della riunione informale tra le associazioni datoriali rappresentate nella Camera di Commercio e Andrea Mondello durante la quale è stato discusso un documento sottoscritto da tutte le componenti imprenditoriali che ha l’obiettivo di indicare il percorso condiviso da qui all’elezione del futuro presidente.
Mondello quindi, in sede di prossimo consiglio camerale (potrebbe essere convocato entro venerdì di questa settimana) presenterà ufficialmente la sua candidatura e dovrà essere però formalmente rieletto almeno con maggioranza qualificata. Tra gli accordi condivisi dalle diverse associazioni quello che a presiedere Investimenti spa sarà l’attuale presidente di Confcommercio Cesare Pambianchi.
Soddisfatto il sindaco Gianni Alemanno che apprezza molto il fatto «che si sia trovato un accordo che rimette in moto la Camera di Commercio in questo momento estremamente difficile per l’economia nazionale e cittadina». Alemanno si dice inoltre «convinto che Andrea Mondello, in questo quadro unitario, potrà concludere nel migliore dei modi il suo mandato fino ai termini statutari e che Cesare Pambianchi, guidando la società Investimenti, potrà dare un impulso a tutti i progetti strategici della Camera di Commercio».
Stessa linea per il senatore del PdL Andrea Augello: «Sono sinceramente soddisfatto del lieto fine della crisi della Camera di Commercio. In particolare, credo che si debba riconoscere ad Andrea Mondello il merito di essere tornato sui suoi passi e di aver accettato un accordo che forse limita il ruolo del presidente rispetto al passato ma garantisce, in questo difficile momento, collegialità e coesione alla struttura camerale». «Ritengo che sia stato un gesto di maturità - aggiunge - soprattutto tenendo conto della difficilissima situazione in cui si trova la Fiera di Roma e della negativa congiuntura economica in cui si dovrà tentare di mettere rimedio ai tanti errori del passato».
Infine per l’assessore alla piccola e media impresa Francesco De Angelis «La ricandidatura di Andrea Mondello alla guida della Camera di commercio di Roma restituisce serenità e coesione all’Ente, consentendo allo stesso di dare continuità ad un modello di gestione che in questi anni ha favorito lo sviluppo del territorio, dell’economia e delle imprese». «Soprattutto in questo difficile momento congiunturale dell’ economia - aggiunge De Angelis -, la ripresa dell’operatività da parte della Camera di Commercio romana sotto la sapiente guida di Mondello, è una notizia da accogliere con estrema soddisfazione».