Camere riunite E al Congresso appello sul clima della Merkel

Cinquantadue anni dopo Konrad Adenauer discorso al Congresso americano riunito a camere congiunte ieri per Angela Merkel. La cancelliera tedesca ha auspicato un accordo per combattere i cambiamenti climatici. «Non c’è tempo da perdere», ha detto, sottolineando che nessun documento può essere efficace «senza la partecipazione di Cina e India» e che c’è margine per convincere i due Paesi emergenti a firmare un accordo se europei e americani daranno il buon esempio riducendo i gas a effetto serra. Frequentemente interrotta dagli applausi, la cancelliera ha ribadito l’impegno a rafforzare il livello di sicurezza in Afghanistan e il no ad armi nucleari in mano all’Iran. La Merkel, che ha ricordato la sua infanzia nell’ex Germania est, si è detta emozionata a parlare ai leader Usa, cosa che non avrebbe «mai ritenuto possibile da piccola neppure nei sogni più sfrenati».