Camilleri riprende il filo della Top ten

Dopo l'exploit della versione inglese del nuovo capitolo della saga di Harry Potter che ha visto per la prima volta un libro non tradotto salire in vetta alla classifica italiana, questa settimana la Top ten assume un aspetto più normale, caratterizzato da volumi di vendita non altissimi. In prima posizione è tornato Andrea Camilleri con L'altro capo del filo (Sellerio). Il commissario Montalbano con questa indagine centrata sul tema dei migranti e degli scafisti totalizza 7mila e 500 copie e spiccioli. Al secondo posto una delle regine del romantic novel: Jojo Moyes con Io prima di te (Mondadori) che sfiora le 7mila copie. Al terzo posto l'altro super (per vendite) giallo dell'estate, sempre targato Sellerio: 7-7-2007 di Antonio Manzini. A inseguire il terzetto di testa, un'altra delle dominatrici del romanzo rosa, Simonetta Agnello Hornby. Il suo Caffè amaro, che questa settimana totalizza 4mila e 300 copie, si conferma così un vero campione di regolarità, essendo ai piani alti della classifica da maggio. In questa Top ten senza grande sprint al quinto posto arriva La ragazza del treno (Piemme) di Paula Hawkings (super best seller dell'estate scorsa) e al sesto il datatissimo L'amica geniale (e/o) di Elena Ferrante.

Invece Harry Potter and the Cursed Child scivola al settimo posto con 4mila copie, comunque un risultato davvero consistente per un testo teatrale e per di più anglofono. E trascina in alto anche i precedenti testi di J.K. Rowling. Harry Potter e la pietra filosofale (Salani) arriva secondo nella classifica dei Libri per ragazzi con 1600 copie circa, Harry Potter e la camera dei segreti è quinto e Harry Potter e il prigioniero di Azkaban è nono. E al decimo posto di nuovo la Rowling, anche se con Le fiabe di Beda il Bardo. In totale l'autrice inglese vende più di ottomila copie. Ed è solo un anticipo rispetto a ciò che succederà con l'arrivo della traduzione italiana (per i tipi di Salani) di Harry Potter and the Cursed Child.