Camillo Vittorio, l’Agnoletto che corre per la Rosa

Carlo Fidanza sale: sesto fra i nomi di An per il Comune

Sulle pagine cittadine del Giornale in edicola domenica scorsa abbiamo iniziato a pubblicare le liste dei candidati alle elezioni comunali del 28 e 29 maggio. Ma tra omonimie e refusi, sono stati commessi alcuni errori. Camillo Vittorio Agnoletto, che è il quarto candidato per il consiglio comunale nella lista della Rosa nel pugno, ad esempio, è soltanto un parente dell’ex portavoce dei No Global Vittorio Agnoletto. Ci scusiamo dunque per aver pubblicato la foto sbagliata e per il titolo «Rosa nel pugno. Con Agnoletto voce ai no global». Per colpa di un refuso, invece, non è stato pubblicato il nome esatto di Guido Carlo Bolla, candidato (in undicesima posizione) della lista Udc.
Pubblichiamo inoltre il simbolo esatto del Nuovo Psi, così come gli elettori milanesi lo troveranno stampato sulla scheda elettorale il 28 e 29 maggio. Da An avevamo ricevuto invece via fax la lista dei candidati, ma «in corner» è stata modificata e in quella definitiva l’ordine dell’elenco si è in parte modificato: dopo il capolista Riccardo De Corato, vicesindaco, l’assessore Giovanni Bozzetti, le consigliere uscenti Barbara Ciabò, Carla De Albertis e il capogruppo in consiglio Stefano Di Martino, il sesto posto in lista è occupato da Carlo Fidanza, il settimo da Claudia Antonelli e l’ottavo da Giovanni De Nicola, detto Gianfranco.