Camion passa col rosso e «investe» un bus: undici passeggeri feriti

Il 2008 è stato decisamente un anno pessimo per Atm, l’azienda trasporti pubblici della città. Ieri si è verificato, infatti, l’ennesimo incidente tra uno dei suoi mezzi e un autocarro. Il fatto è accaduto ad Affori intorno alle 9 all’angolo tra via Astesani angolo via Zanoli tra un autocarro e un bus: secondo Atm l’incidente si sarebbe verificato dopo che un camion, passando con il rosso ha centrato la parte anteriore del bus della linea 41.
Uno scontro lieve nel quale comunque sono rimasti coinvolti ben 11 passeggeri.
«Feriti, però, talmente leggermente che, nonostante siano finiti tutti al pronto soccorso per i vari controlli di rito, non abbiamo preso nota delle loro condizioni: erano tutti in codice verde - fanno notare i vigili dalla centrale di piazza Beccaria -. Sono stati suddivisi tra gli ospedali Niguarda, Sacco, Multimedica e Galeazzi. Tra i contusi c’erano anche il conducente del mezzo e la figlia di circa 4 anni. Alla fine si tratta di persone più spaventate che altro».
Pesanti, invece, sono state le ripercussioni sul traffico nella zona che è andato in tilt per circa tre ore.
I mezzi pubblici milanesi di Milano, quindi, ancora protagonisti di un brutto incidente. Non bastavano i due tram delle linee 9 e 29/30 scontratisi in viale Bligny lo scorso 12 ottobre. Per non parlare del tram della linea 27 uscito dai binari all’altezza di piazza Missori sei giorni più tardi, il 18 ottobre (il macchinista frenò leggermente, la vettura deragliò «grattando» il pavé e creando, per fortuna, solo spavento tra i passeggeri). Due giorni dopo il 21 ottobre, fu la volta dei due tram della linea 16 - che viaggiavano in direzioni opposte - scontratisi tra piazzale Baracca e corso Vercelli: il bilancio finale fu di sette passeggeri rimasti feriti, seppur non in modo grave. «Si sono toccati con le code, ancora non sappiamo perché è accaduto» spiegò l’Atm.
Certo niente di paragonabile a quanto accadde lo scorso 14 febbraio, data del terribile incidente tra un autobus e un tram - causato dalla manovra errata del conducente di un Suv - avvenuto in corso di Porta Vittoria, davanti a Palazzo di Giustizia.
Il drammatico incidente, che si verificò intorno alle 15, si tradusse in uno scontro frontale tra un autobus della linea 60 e un tram della linea 12, con le cabine di guida dei due mezzi pubblici finite una dentro nell’altra. La vittima fu Giuliana Grossi, 52 anni: la donna, sposata, madre di due figlie, gestiva un’edicola all’interno della clinica Mangiagalli, abitava in zona Città Studi ed era molto conosciuta. Al momento dello scontro frontale la poveretta, che stava tornando a casa, era seduta dietro al conducente del bus.
In tutto i feriti furono 26 di cui tre molto gravi.
I dati degli incidenti dei mezzi pubblici in città non sono confortanti: nel 2004 i deragliamenti sono stati 46 mentre nel 2007 sono saliti a 51. Gli scontri tra mezzi Atm erano 48 nel 2004, sono stati 106 nel 2007.