Camionista investe una donna e fugge

La vittima, insegnate in pensione, stava tornando a casa in bici

A Monza è caccia al pirata della strada che ieri mattina ha travolto e ucciso Daniela Villa, 58 anni, insegnante in pensione. La donna era in sella alla propria bicicletta quando è stata affiancata da un grosso camion, di quelli abitualmente utilizzati nei cantieri per trasportare la terra rimossa dagli scavi e portarla in discarica.
Tutto è avvenuto all'improvviso in via Montesanto al quartiere San Rocco, periferia sud di Monza. Erano da poco passate le 10.15 e la donna stava rientrando a casa dopo essersi passata al supermercato per la spesa. Alle sue spalle è spuntato improvvisamente il mezzo pesante carico di terra.
Una volta sorpassata la bicicletta le ruote posteriori del mezzo l’hanno agganciata. Il camion poi ha proseguito la propria corsa senza neanche rallentare per capire cosa fosse successo. Poi, dopo la curva ha fato sparire le proprie tracce dileguandosi nel traffico piuttosto intenso data l'ora.
Alcuni passanti hanno assistito impotenti alla scena. Si sono avvicinati al corpo della donna per prestare i primi soccorsi, ma non c’era più nulla da fare. Quando è arrivata sul posto l’ambulanza, ai medici non è rimasto altro da fare se non constatare la morte della donna e aspettare il magistrato per i rilievi.
Una tragedia per molti versi inspiegabile dal momento che l’investitore e la donna erano sulla stessa corsia di marcia e la strada in quel punto è molto ampia. Il conducente del mezzo avrebbe dovuto notare la donna prima di sorpassarla. Anche se, secondo la polizia municipale di Monza, è possibile che il camionista non si sia neppure accorto di aver travolto la donna e che abbia proseguito la marcia «in buona fede». Per questo i responsabili della polizia locale hanno invitato il camionista a contattare il comando di via Guarenti.
Secondo la prima ricostruzione fornita dalle persone che hanno assistito all'incidente sembra che Daniela Villa, in sella alla propria bicicletta, possa essere scivolata a terra da sola, finendo proprio sotto le ruote posteriori del mezzo pesante.
Daniela Villa era molto conosciuta in città soprattutto nel quartiere San Rocco dove aveva svolto per anni la sua attività di insegnante. E la sua morte ha destato il cordoglio generale.
Subito dopo l’incidente i vigili urbani hanno iniziato una serie di controlli, per il momento senza esito, in tutti i cantieri edili della zona alla ricerca del responsabile. Controlli che da oggi verranno estesi all’intera Brianza.