Cammariere «speciale» Helloween all’Alcatraz

Luca Testoni

Oggi. Anteprima dal vivo alla Salumeria della Musica di «Dolci frutti tropicali», il nuovo album del cantautore milanese Pacifico. Il "caos organizzato", all'insegna dell'indie-rock e dell'improvvisazione, dell'eccellente collettivo Broken Social Scene trova invece ospitalità al Transilvania Live.
Domani. Per uno come Ligabue, abituato a trionfali happening da 170mila spettatori alla volta (come nel caso del "concertone" a Campovolo di Reggio Emilia, lo scorso settembre), il "tutto esaurito" all'Alcatraz non fa certo notizia. Quello milanese, dove sarà accompagnato dai ClanDestino, è il primo concerto di un'articolata tournée che andrà avanti fino ad autunno. Al Rolling Stone, poi, largo al metal-progressive dei tedeschi Edguy.
Mercoledì. Con gli inossidabili Helloween, attesi all'Alcatraz, è ancora metal made in Germany. Inoltre, prima volta live a Milano (al Transilvania Live) per i rocker inglesi Cooper Temple Clause.
Giovedì. Gli statunitensi Bloodhound Gang (al Transilvania Live) sono garanzia di uno show a base di rock, metal e rap, mentre i connazionali Ill Niño (al Rainbow Club) propongono un durissimo trash metal in salsa latina.
Venerdì. Al Rainbow Club c'è spazio per il pop elettronico delle conturbanti Client, duo inglese lanciato da Andrew Fletcher dei Depeche Mode. Ricordato il trio electro-wave degli svizzeri Velma (al Jail di Legnano), doppio concerto al Live Club di Trezzo d'Adda per Abbey Road e Sticky Fingers, le cover band rispettivamente di Beatles e Rolling Stones.
Sabato. Serata con Sergio Cammariere in Conservatorio accompagnato da Fabrizio Bosso (tromba), Luca Bulgarelli (contrabbasso), Amedeo Ariano (batteria).