Camogli e Chiavari, in A una è di troppo

Il campionato di pallanuoto scrive la parola fine sulla seconda, pasticciata fase. I verdetti: Cosenza e Civitavecchia retrocesse in A2, mentre le altre due retrocessioni saranno decise dagli spareggi salvezzza Camogli–Chiavari e Ortigia-Salerno.
I quarti di finale vedranno impegnate il Savona con la Florentia ed il Brescia con il Cremona. Nervi e Bogliasco, Catania e Padova, salve, si incontreranno per definire la griglia finale dal settimo al nono posto.
Ma tutto ciò avverrà a maggio: infatti il campionato più brutto, controverso e senza il minimo appeal che la storia della pallanuoto ricordi, si ferma per fare spazio ai mondiali d’Australia. Già perché la Fina, la federazione mondiale, vuole giocare i campionati del mondo solo d’estate. Poco le importa di quanto succede in Europa. E la pallanuoto, ormai cenerentola di tutti gli sport d’acqua, è cosa risaputa che solo nel vecchio continente ha il suo zoccolo duro. Saranno quindi i club a dover pagare questo conto, salato senza dubbio, per riuscire a far quadrare il bilancio di una stagione fallimentare dal punto di vista dell’immagine, della diffusione mediatica e dei «pienoni» mai visti in piscina. La giornata di ieri avrebbe potuto riservare un ultimo colpo di coda, per sganciare il Chiavari dalla palude dei play out: ma nonostante l’abnegazione del club di Viorel Rus («sono contento di aver oggi un grande gruppo», ha dichiarato il presidente Barreca) non è riuscito a recuperare quel punticino necessario ad evitarli. Così lo scontro fraticida sarà ligure: il Camogli, che senza dubbio si è dimostrato non all’altezza della sua storica «fama» in vasca, paga tutte le brutte vicende accadute nella stagione. Il presidente Volpe, sentito venerdì dalla procura federale, per l’agressione subita l’8 dicembre, non si sbottona. Ma è certo che abbia presentato querela alla procura della Repubblica di Genova per avere ragione di coloro che lo hanno malmenato nel dopo Camogli-Florentia.
Insomma sembra solo che saranno Pro Recco, Savona e Nervi a tirare una lunga boccata di sollievo, in attesa di giocarsi le ultime cartucce. Con la speranza che il moniale non le spari prima.
I risultati di ieri. Girone 1 bis. Padova-Cosenza 12-6, Cremona-Chiavari 9-8, Pro Recco-Savona 10-9, Bogliasco-Ortigia 11-8. Girone 2 bis: Catania-CN Salerno 7-8, Civitavecchia-Camogli 11-11, Florentia- Nervi 14-13, Posillipo-Brescia 9-7.
Finali settimo e nono posto (5 e 12 maggio)
Bogliasco - Nervi; Catania - Padova
Playout salvezza (5, 12 ed ev. 16 maggio)
Chiavari-Camogli; CN Salerno-Ortigia
Playoff quarti di finale (1, 5 ed ev. 13 maggio)
Savona - Florentia = vincente denominata A; Brescia - Cremona = vincente denominata B
Semifinali (19, 27 ed ev. 30 maggio)
Pro Recco - B; Atlantis Posillipo - A