Camogli, Lady è il cane più fedele ma Belle sa «curare» il diabete

Lady è stata scelta dalla giuria tra otto finalisti, provenienti da tutta Italia, rappresentanti di una fedeltà che non ha uguali in ambito umano. Gli esempi più significativi sono quelli di Asch, una cane fantasia di taglia media, che nella zona di Cascine a Firenze ha evitato l'aggressione della sua giovane padrona da parte di un tunisino. Oppure Blondy, un golden retriever di 8 anni che ogni giorno a Roma visita persone diversamente abili presso Centro di riabilitazione e Case di cura per anziani, ottenendo da loro effetti sorprendenti. E ancora Book, lupo italiano di 9 anni che ha ritrovato una donna che, dopo essere precipitata con la sua auto in un bosco nell'entroterra di Bobbio (Piacenza), si era allontanata in stato di choc; Diana, un meticcio di tipo maremmano di 6 anni, che a Santa Margherita Ligure ha difeso i suoi padroni dall'attacco di un cinghiale, subendo gravi ferite, e Pluto, cane fantasia di 9 anni che, abbaiando forsennatamente, ha reso possibile l'immediato soccorso del suo padrone che era caduto nel fuoco a Oggiona Santo Stefano (Varese).
Tra i finalisti di questa edizione erano presenti anche Eso, un pastore tedesco di 4 anni della Polizia di Stato, eccezionalmente collaborativo in operazioni di ordine pubblico e di polizia giudiziaria, e Neban, pastore tedesco di 4 anni della Guardia di Finanza di Genova, che ha effettuato numerose operazioni di ritrovamento di stupefacenti. Una segnalazione speciale è poi andata a Belle, una beagle di 3 anni che a Parigi ha salvato la vita al suo padrone sofferente di diabete. Kevin Weaver, 37 anni, americano di nascita ma residente nella capitale francese, ammalato di diabete, ha scelto Belle dopo aver saputo che in molti casi i cani hanno la possibilità di prevenire le crisi diabetiche poichè, grazie all'olfatto, possono avvertire le variazioni di presenza di zuccheri nel sangue. Esiste anche una speciale scuola di addestramento, che Belle ha frequentato. La prevenzione della crisi diabetica avviene in questo modo: il cane lecca più volte al giorno il naso del padrone e quando avverte un'anomalia guaisce in modo particolare. Nei casi più gravi il cane viene addestrato a premere sul telefono il tasto col numero 9 dove è memorizzato il numero delle urgenze di Parigi. Un giorno Kevin ha sentito Belle guaire in modo strano e poco dopo l'uomo è stato colto da una crisi diabetica ed è svenuto. Belle ha subito messo in moto le procedure di emergenza con il telefono e ha così permesso che i soccorsi salvassero il suo padrone.
Tre i Premi Bontà che sono stati assegnati oggi: al Corpo Nazionale Soccorso Alpino di Sondrio per il salvataggio, in condizioni di estrema difficoltà e con una temperatura vicino allo zero, di una cagnetta fox terrier, Pasqualina, caduta in una fossa profonda più di 11 metri; a una famiglia di Borgosesia (Vercelli) che ha deciso di tenere nella propria casa Lele, un cane che nessuno voleva adottare perchè a causa di una malformazione è affetto da incontinenza, e il settimanale Telesette di Milano che da anni pubblica la rubrica «un cane da salvare».