Camoranesi è già pronto Bene Mellberg

JUVENTUS
6 BUFFON. Prende subito un gol ma è una vera prodezza di Fodrek sulla quale era difficile porre rimedio.
6 GRYGERA. È un’estate che gira così, la maggior parte delle reti subite in agosto sono arrivate dalla sua parte. Non deve avvilirsi, Fiorentina-Juventus si gioca il 31 agosto, poi il mese finisce.
6,5 MELLBERG. Resta sempre uno con un credito immenso ma che non ha avuto a disposizione un vero banco di prova tranne nel Berlusconi dove tutta la Juve non è giudicabile.
6 LEGROTTAGLIE. Si sgancia perché vorrebbe fare gol. Dietro bene anche senza Chiellini.
6 MOLINARO. Ha sulla coscienza il cross che innesca la rete di Fodrek, poi si riprende mettendo in area un pallone splendido per Amauri che va all’impatto come un ballerino del Bolscioi.
6,5 CAMORANESI. Resta in campo un’oretta, corre, dribbla, picchia, lui è pronto per domenica.
6 MARCHISIO. Gioca abbastanza contratto e non c’erano dubbi al riguardo, va a fare l’esterno destro quando entra Sissoko.
6 POULSEN. Sbaglia qualcosa e non si vede moltissimo, come se fosse lì per imparare e non disturbare.
7 NEDVED. Gioca una partita nella partita davanti alla sua gente. Sembra che per lui le stagioni siano solo un particolare trascurabile.
7 AMAURI. Un palo e un gol prima di sparire nel secondo tempo. Ci tiene così tanto a diventare un protagonista di questa squadra che a dieci minuti dal termine si fa sorprendere nella sua area a difendere. Senza Del Piero al fianco, dà l’idea di sentirsi più leggero e vola.
6 IAQUINTA. Un po’ appesantito dalla preparazione, si vede poco.
All. RANIERI 6. A Bratislava con la testa a Firenze.
ARTMEDIA
Kamenar 7, Cisovsky 6, Salata 7, Farkas 6, Burak 6,5, Pedro 6 (38’ st Halenar sv), Velicky 5,5, Obzera 5,5 (20’ st Piroska sv), Kozak 6, Fodrek 7, Pospech 7 (35’st Kleber sv). All.: Weiss 6.