Camoranesi gioca da re Il mistero Baronio

6 BUFFON. Si guadagna comunque la pagnotta
6 GRYGERA. Tranquillo come un papa.

6,5 LEGROTTAGLIE. Vedi sopra.

7 CHIELLINI. Una doppietta per la Champions. L'anno scorso aveva celebrato il ritorno in A.
6 MOLINARO. Corre come un matto.

7,5 CAMORANESI. La fascia è tutta sua. Segna e regala assist a volontà.
7 ZANETTI. Come il buon vino: migliora con gli anni.
6 SISSOKO. Idolo della folla, duetta anche nello stretto.
6,5 NEDVED. Vorrebbe sfondare, prende una traversa.
6,5 DEL PIERO. Timbra il cartellino con un gol d'autore.
6,5 TREZEGUET. Resta in lotta per la vittoria nella classifica cannonieri.
All. RANIERI 7 È in Champions: applausi.
LAZIO
5 BALLOTTA. Spettatore e poco altro.
.
5 DE SILVESTRI. Quando si patisce Molinaro, significa che la giornata non è delle migliori.
5,5 SIVIGLIA. Imbarazzante per lunghi tratti.
5 CRIBARI. Poca roba.

6 RADU. Un minimo di grinta.

5 MUDINGAYI. Sparisce presto dai radar della partita.
4 BARONIO. Un giorno dovrà spiegare come possa ancora stare in serie A. (dal 1' st VIGNAROLI 6: almeno corre).
5,5 MUTARELLI. Ci prova quando i buoi sono già scappati dalla stalla.
5,5 MAURI. Costretto a sacrificarsi anche in copertura dallo strapotere di Sissoko (dal 33' st KOLAROV sv).
5 PANDEV. Non un guizzo, zero voglia. Poteva stare a casa.
6 BIANCHI. A parte il gol, poco o nulla (dal 39' st TARE sv).
All. ROSSI 5. Lazio nuda.
Arbitro GERVASONI 6. Partita facile.
Alessandro Parini