Camoranesi spaesato, De Sanctis strabiliante

JUVENTUS
BUFFON s.v.. Di Natale segna ma è in fuori gioco, poi Cannavaro lo salva su Vidigal. Altro non gli succede.
ZAMBROTTA 6. Ha il merito di consegnare in area il pallone dell’1-0. Pasticcia, risolve, pasticcia ancora, è la Juve di ieri.
THURAM 6,5. Tiene lontano i guai da Buffon, fisico e testa.
CANNAVARO 6,5. A Iaquinta toglie il gusto del ritorno in campo.
BALZARETTI 6. Cresce, si propone, libero da compiti di marcatura si trova spesso al cross.
NEDVED 5,5. Si prende un tunnel da Candela, tira una sabongia verso De Sanctis, appare in calo.
EMERSON 6,5. Diminuisce sempre di più il suo raggio d’azione ma tiene assieme il gruppo e picchia il giusto.
CAMORANESI 5,5. In mezzo sembra spaesato, le cose migliori continua a farle sulla fascia, ieri pochissime.
(dal 12’ st DEL PIERO 7, vecchia storia, entra e segna)
MUTU 5,5. Un colpo di testa da due metri che De Sanctis para d’istinto. Mai in partita
(dal 30’ st GIANNICHEDDA s.v.).
TREZEGUET 5. Dopo mezz’ora si trova solo davanti a De Sanctis in uscita acrobatica. Fine delle trasmissioni.
IBRAHIMOVIC 5,5. Colpisce una traversa e sempre di testa costringe De Sanctis al numero. Ma continua a non fare gol.
CAPELLO 5,5. Lui degli arbitri non parla.
UDINESE
DE SANCTIS 8. Quattro parate strabilianti su Nedved, Del Piero, Ibrahimovic e Mutu.
BERTOTTO 6,5. Partita da capitano, nel finale spinge e carica a testa bassa.
ZAPATA 6,5. Assieme a Felipe gioca una partita da ricordare.
FELIPE 6,5. Soffre quando sparisce dal campo Muntari perchè i palloni filtrano in continuazione, ma non perde mai la calma.
PIERI 5,5. Se avesse anche i piedi buoni sarebbe da nazionale.
ZENONI 5,5. Gli manca sempre il coraggio di osare.
(dal 30’ st PEPE s.v.)
VIDIGAL 6,5. Non bluffa in area sulla spinta di Cannavaro.
MUNTARI 5. È ingenuo fino al suicidio.
CANDELA 6,5. Classe, grinta, idee, fiato, sembra tornato quello di cinque anni fa.
IAQUINTA 6. Assente dal 7 dicembre, dà quello che ha.
(dal 15’ st ROSSINI 5).
DI NATALE 5,5. Ha il compito di distrarre la difesa juventina per lasciare spazio a Iaquinta. Invece si distrae lui e Cosmi se ne accorge.
(dal 2’st AGUILAR 6 ottimo esordio).
COSMI 6,5. L’Udinese cresce
Arb. DATTILO: 4. Voto inteso come somma complessiva della terna.