Da Camp rock a High school la teen Tv tutta da ballare

Cresce in quantità e qualità l’offerta dedicata ai ragazzini. Sky lancia un canale solo sull’hip hop

da Roma

Tutta la tv per i bambini, minuto per minuto. Ormai si tratta di un'offerta multiforme e multipiattaforma, accomunata per molta parte dalla qualità (ne ha parlato bene addirittura anche Aldo Grasso sul Corriere di qualche giorno fa). Si va dalla tv generalista, ai canali a pagamento, al digitale terrestre e all'offerta IpTv (la tv su Internet). E se un tempo o si era bimbi o si era teenager, ora c'è spazio anche per i «tween», una crasi tra teenager appunto e «between», i ragazzini che «stanno in mezzo», non sono ancora adolescenti ma nemmeno più bambini. Coccolati dai pubblicitari e dai responsabili delle varie reti. Come Italia Uno che con Paso Adelante, versione ispanica di Saranno famosi, apre le danze del pomeriggio per i più giovani seguito dal telefilm Wildfire partito da pochissimo e già con ottimi ascolti.
Ed è proprio la musica a essere il collante esclusivo di varie serie che stanno ottenendo un successo planetario. Così Disney Channel (visibile su Sky e Mediaset Premium) da domani alle 14.30 e in versione karaoke alle 20,45 proporrà Camp Rock che sta bissando il successo di High School Musical (il terzo film uscirà il 31 ottobre e questa volta andrà nelle sale prima che in tv) raggiungendo la quota record di 50 milioni di spettatori televisivi a livello mondiale. Stavolta la scuola, teatro delle avventure dei protagonisti, è un campus estivo dove si muove l'aspirante cantante Mitchie Torres (la già affermata attrice Demi Lovato) che sogna di partecipare al prestigioso «Camp Rock», noto per aver lanciato le carriere di numerosi musicisti.
E se gli americani la fanno da padrone, l'Italia non sta certo a guardare. Così la multinazionale De Agostini sbarca nella televisione stringendo un accordo con Sky per il lancio entro tre anni di quattro nuovi canali tematici. Non a caso però il primo sarà proprio DeA Kids dedicato ai più piccoli che dal primo ottobre proporrà, spiega l'amministratore delegato Stefano Di Bella, «produzioni bellissime con un'offerta in grado di trasmettere valori e insegnamenti nel momento stesso in cui intrattengono i bambini. Pensiamo che per i genitori sarà rassicurante trovare, nell'ambito dei canali per ragazzi, un ambiente come quello garantito dal brand De Agostini». Uno dei primi programmi sarà una sit-com sempre sull’onda della musica: il titolo è tutto un programma, «The band».
Tantissime le offerte quotidiane dei canali Sky dedicate ai bambini e ai ragazzi di ogni fascia di età. Per quelli un pochino più grandi arriverà anche una rete tutta nuova interamente dedicata all’Hip-hop. E tra le certezze più rassicuranti per i genitori c'è senza dubbio la Raitre del sabato e della domenica mattina e di programmi come Melevisione e Trebisonda. Proprio domattina a partire dalle 8,45 prenderà il via Accipicchia: ci hanno rubato la lingua, la prima minifiction (10 episodi) per bambini ideata, scritta e diretta da Corrado Veneziano che cercherà di far scoprire in modo nuovo e divertente - mai pedagogico, è la parola d'ordine - la ricchezza della lingua italiana. In ogni episodio scomparirà un elemento del discorso e al Maestro Giacomo (Alessandro Casùla) e ai suoi alunni toccherà correre al castello e recuperarlo dalla regina cattiva.
La qualità, visti gli esigui mezzi, non è certo quella delle produzioni d'Oltreoceano ma alla fine il «messaggio» sul valore fondamentale dei punti, delle virgole, degli accenti arriva a destinazione. O almeno si spera.