Campagnaro riporta la Samp sul mercato

La Samp, dopo il pareggio contro l'Udinese e soprattutto dopo l'infortunio a Campagnaro, potrebbe tornare sul mercato. E non solo per un attaccante. Molto dipenderà dall'esito dell'esame che effettuerà oggi il difensore ma le avvisaglie non sono affatto buone: l'argentino con ogni probabilità si è nuovamente stirato al polpaccio destro. Un'odissea, più che un infortunio, per il giocatore della Sampdoria, quest'anno, dopo essere stato al centro delle voci di mercato che lo volevano alla Juventus, quasi sempre assente per problemi muscolari. Un'odissea, dicevamo, partita mesi fa: dopo un ottimo inizio di stagione e appena prelevato dal Piacenza, il 27 gennaio dello scorso anno, nella gara contro l'Atalanta, Campagnaro si procura una lesione muscolare al polpaccio destro che lo costringe a fermarsi per tutto il resto della stagione. Arriva l'anno nuovo e Hugo ritorna in campo contro l'Inter alla prima di campionato ma la settimana dopo però si infortuna nuovamente in una partita amichevole contro il Chiasso ed è costretto a rimanere fermo per 2 mesi. Fino, appunto, alla gara con l'Udinese, quando al diciannovesimo del primo tempo chiede il cambio a Mazzarri toccandosi il polpaccio destro. A questo punto, se lo stop forzato dovesse essere, come sembra, di almeno un mese ecco che la società, dopo aver acquistato Andrea Raggi, sarebbe obbligata a tornare sul mercato, anche perché i difensori, nel ciclo terribile di campionato-Coppa Uefa e Coppa Italia, sarebbero solo quattro. Senza contare che a questo punto sarebbe anche necessario scoprire il perché di tutti questi infortuni muscolari, oltre al fatto che i recuperi dei giocatori sono sempre molto lenti (vedi i tre mesi di stop di Palombo, tornato in campo, dopo la prova fallita di Cagliari, proprio domenica nel secondo tempo con l'Udinese).
Intanto, tra un infortunio e l'altro, già domani la Sampdoria torna in campo nel recupero contro la Roma sospesa il 29 ottobre per pioggia (arbitrerà Tagliavento): tra le fila dei giallorossi non ci saranno Totti (infortunato) e Vucinic (squalificato per un turno all'epoca del rinvio). Oltre a Baptista, Spalletti spera di potersi affidare al francese Menez, non convocato per la sfida di domenica contro il Milan perchè alle prese con un problema muscolare. Anche la difesa dovrebbe registrare dei cambiamenti rispetto a quella che si è vista contro i rossoneri, fuori Mexes per squalifica e dentro Panucci nel ruolo di difensore centrale al fianco di Juan. Da verificare anche le condizioni di Cassetti, uscito claudicante nel corso della ripresa, in preallarme Cicinho per il ruolo di terzino destro. Mazzarri da parte sua ha perso Campagnaro ma ha ritrovato proprio Palombo che sarà in campo dal primo minuto, con Padalino che sarà confermato dall'inizio.