Campana: «Figc debole sul caso Materazzi»

nostro inviato a Firenze

Ieri mattina i vertici dell’Assocalciatori hanno fatto visita ai giocatori azzurri a Coverciano. Motivo: la consegna di dvd personalizzati con il racconto dell’esperienza in Germania di ognuno dei 23 campioni del mondo. Ma il presidente Campana, il vice Grosso e il segretario Grazioli hanno anche incontrato Cannavaro e Gattuso. L’argomento principale è stata la sosta natalizia del campionato, che quest’anno sarà di tre settimane, ma si è parlato anche della richiesta dei calciatori di evitare le partite notturne nei mesi di gennaio e febbraio. Intanto Campana ha criticato l’atteggiamento della Federcalcio sul caso Materazzi-Zidane: «Siamo tutti d’accordo che le due giornate inflitte al nostro giocatore siano senza precedenti. E la Figc, che va ricordato è commissariata, non ha fatto tutto quel che poteva. Forse in questa fase storica ha ritenuto che non fosse il caso di alzare i toni. E il mio amico Zidane avrebbe meritato almeno 5 giornate». L’Assocalciatori, in occasione del procedimento disciplinare della Fifa, aveva valutato la possibilità di un sostegno legale a Materazzi, ma poi la conclusione era stata che in sede internazionale il ruolo difensivo spettasse agli avvocati della Federcalcio.
Campana ha sottolineato anche l’atteggiamento pregiudiziale della Fifa nei confronti dell’Italia. «Lo dimostra il fatto che Blatter non ci abbia premiato a Berlino. È stata un’offesa clamorosa, probabilmente avrebbe fatto più piacere una vittoria della Francia. C’era l’idea che il calcio italiano fosse sotto scandalo. Diciamo che la Figc si era distratta in un periodo di esultanza... Tra l’altro io stesso, come rappresentante dell’Aic, non sono ancora riuscito a incontrare il commissario Rossi...».