Camper e roulotte in affitto, ma con lo sconto

Camper e roulotte stanno andando a ruba. Le aziende di noleggio che operano nel settore hanno ricevuto in questi giorni centinaia di richieste provenienti dall’Abruzzo: a fronte dell’emergenza abitativa post-terremoto, sono numerosi gli sfollati in cerca di un’alternativa alle tendopoli, e se all’Aquila e dintorni si registra il tutto esaurito nel Lazio c’è ancora disponibilità di mezzi. La ricerca di una sistemazione più confortevole varca così i confini regionali e approda nella Capitale. Ma, a conti fatti, una soluzione di questo tipo è alla portata di una ristretta minoranza. L’affitto di un camper o anche solo di una roulotte (per non parlare di un eventuale acquisto, anche se di mezzi di seconda mano) rappresenta un investimento oneroso che solo in pochi sono in grado di potersi permettere.
Diverse le aziende di noleggio che, per andare incontro alle famiglie colpite dal sisma, praticano prezzi speciali. «Negli ultimi dieci giorni ho dato in affitto sei camper a famiglie abruzzesi che me ne avevano fatto domanda - racconta il signor Faggianotto della Freedom Holyday di via Cristoforo Colombo - la tariffa giornaliera è pari a 90 euro, ma abbiamo ritenuto opportuno applicare uno sconto sostanzioso».
A effettuare la prenotazione del mezzo sono il più delle volte amici che abitano nella Capitale. «Al momento del ritiro è richiesta però la presenza del noleggiatore - prosegue il responsabile dell’azienda di noleggio dell’Eur - anche per verificarne la residenza in modo poi da accordare lo sconto stabilito». A Ostia un collega del signor Faggianotto specializzato in tariffe low-cost conferma che c’è molta domanda da parte degli abitanti dell’Abruzzo: «Dalla settimana scorsa avrò ricevuto decine e decine di telefonate». Qui l’affitto mensile di un camper va dai 1500 a un massimo di 2400 euro. A complicare però la situazione ci si sono messe anche le vacanze di Pasqua: impossibile, in questi giorni di festa, riuscire ad accontentare tutti. «Molti dei nostri mezzi erano stati noleggiati per le festività e stanno rientrando proprio in queste ore - ci dicono in un centro caravan sulla Pontina - appena avremo finito di risistemarli potremo esaudire le richieste che ci sono pervenute dall’Abruzzo».
Capitolo noleggi a parte, qui sono state vendute anche alcune roulotte usate. Nel frattempo il Codacons ha dato il via a una campagna in favore dei terremotati per reperire roulotte da collocare nelle zone colpite dal sisma in sostituzione delle tende. «Invitiamo tutti i cittadini che dispongono di roulotte e camper inutilizzati a mettere tali mezzi a disposizione degli sfollati al fine di garantire loro una più comoda sistemazione», questo l’appello lanciato dal presidente dell’associazione in difesa dei consumatori, Carlo Rienzi. Il pensiero dell’associazione è rivolto a dopo l’autunno, quando le temperature nei comuni colpiti si faranno via via sempre più rigide e occorrerà garantire un miglior alloggio agli sfollati. I cittadini, che intendono aderire all’iniziativa, possono inviare una e-mail con i propri dati e le informazioni relative al mezzo all’indirizzo di posta elettronica del Codacons.