Campidoglio, bloccati mandati di pagamento

Natale «magro» e triste per molti creditori del Comune. Alla tesoreria del Campidoglio si moltiplicano infatti in questi giorni di vigilia delle festività natalizie le richieste di fornitori e cooperative, che sollecitano l’amministrazione a onorare i suoi debiti. Sono migliaia, infatti, i mandati di pagamento per le utenze del Comune rimasti bloccati da almeno un mese. Una paralisi non di poco conto: si parla infatti di alcune centinaia di milioni di euro. Prima inceppati per «motivi tecnici» (che i maligni suggeriscono essere legati a una «banale» mancanza di fondi), poi, pare, per questioni procedurali relative alle banche. Al momento sono ancora paralizzati tutti i trasferimenti elettronici effettuati attraverso bonifici bancari, cioè la maggior parte dei pagamenti. Nell’impasse contabile sono riusciti a incassare il denaro dovuto dall’amministrazione capitolina solo quanti, ricevuta la lettera del comune che attesta l’esigibilità del mandato, si sono presentati agli sportelli della tesoreria per ritirare in contanti.