In Campidoglio la carica dei 5mila

Insegnanti, vigili urbani, addetti alle comunicazioni, assistenti sociali. Arrivano forze fresche a sostegno della macchina amministrativa del Campidoglio in vista della sfida di Roma Capitale e della candidatura alle Olimpiadi 2020. Il restyling del personale prevede entro il 2012 oltre 5mila fra nuove assunzioni, riqualificazioni e professioni di carriera. E l’eliminazione delle vecchie sacche di precariato.
Ieri il sindaco Gianni Alemanno e l’assessore al Personale Enrico Cavallari hanno presentato la nuova Pianta organica del Comune di Roma nel triennio 2010-2012 e l’apertura della stagione dei concorsi pubblici. Alla conferenza stampa erano presenti il consigliere Pasquale De Luca, presidente della commissione personale, e i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Csa.
I bandi, che saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale nel mese di gennaio 2010, andranno a coprire 2070 assunzioni. Più precisamente: 300 agenti della Polizia municipale, 230 dipendenti nel settore cultura e turismo, 360 assistenti sociali e insegnanti, 223 tecnici e quasi 200 addetti all’informatica e alle telecomunicazioni. Infine, 50 addetti alla comunicazione e 710 funzionari amministrativi e addetti ai servizi economico e di supporto.
I nuovi concorsi sono frutto di un accordo con i sindacati di categoria. «Basta precariato nel Comune di Roma - annuncia Alemanno - imbocchiamo la strada maestra dei concorsi». «Questi bandi sono una grande occasione per i giovani - aggiunge il sindaco -. Rivolgo loro un appello a parteciparvi per entrare in un’amministrazione che sarà sempre più competitiva». Alemanno promette trasparenza e meritocrazia: «Vincerà chi avrà la migliore professionalità e otterrà il risultato migliore. Questi concorsi saranno un esempio per tutta Italia», conclude.
L’intesa con i sindacati prevede entro i prossimi tre anni anche 712 nuovi inserimenti da scorrimento di graduatorie già esistenti. Oltre a 1269 progressioni verticali di carriera e 1044 riqualificazioni professionali. Infine, il Campidoglio è intenzionato ad assumere i quattrocento agenti della polizia municipale facenti parte della graduatoria degli idonei del vecchio concorso, e altre 214 unità provenienti dagli uffici di collocamento nei settori ambiente e sicurezza sui luoghi di lavoro.
In totale, fra concorsi, idonei della graduatoria dei vigili, e scorrimenti, entro il 2012 le nuove assunzioni saranno 3396, a fronte dei 2772 pensionamenti previsti nel triennio. In pratica la Pianta organica resterà dell’ordine di 24.500 unità come adesso. «Ma le nuove assunzioni e le riqualificazioni, - spiega l’assessore Cavallari - serviranno a mettere in grado l’apparato amministrativo capitolino di affrontare con più professionalità e produttività le sfide dei prossimi anni, dai decreti attuativi per Roma Capitale alla candidatura alle Olimpiadi 2020».
Piena concertazione sull’iniziativa con i sindacati di categoria. Soddisfazione esprime in particolare il segretario generale della Uil-Fpl Giovanni Torluccio: «L’accordo firmato con il Comune di Roma rappresenta un traguardo importante. La nuova dotazione organica, la valorizzazione della professionalità e la progressione verticale della carriera sono sinonimo di funzionalità, efficienza e qualità nella Pubblica amministrazione».