Campidoglio Fuga dal Pd: anche Rizzo verso l’addio

Dopo Matteo Costantini, segretario della della storica sezione del Pd di via dei Giubbonari passato all’Udc, si parla di un altro addio eccellente al Pd. «La scelta di Costantini è apprezzabile per la coerenza - afferma il consigliere comunale del Pdl, Marco Visconti, candidato alle regionali -. Ma siamo solo agli inizi, basta prestare orecchio. Più di un consigliere municipale del Pd sta per uscire e aderire al gruppo misto». Fonti interne ai Democratici danno per certo che sarà un ex assessore della seconda giunta Veltroni. Il nome più probabile è quello di Gaetano Rizzo, ex assessore al commercio, già capogruppo comunale di Forza Italia. Rizzo non ha mai nascosto il disagio, tanto che è stato espulso a novembre dal gruppo Pd del XX Municipio. Dopo il patto di sangue firmato da Bersani e Di Pietro, potrebbe essere venuta per lui l’ora di tornare all’ovile. «Che l’imbarazzo sia tanto fra i partiti alleati di Bonino - sottolinea Visconti - lo dimostra il no di Binetti, la candidatura di Tinto Brass, l’alzata di scudi del senatore D’Ubaldo. Ma presto potrebbero venire i dolori di pancia anche a qualcuno nel partito di Di Pietro. Come farà, mi chiedo, il coordinatore regionale Idv, Stefano Pedica, a convincere i suoi, metà dei quali di area cattolica, a votare per chi a livello nazionale è per liberalizzare le droghe leggere?». RSmo