Il Campidoglio parte civile contro i romeni

Il Campidoglio si costituirà parte civile nel processo contro i due romeni che hanno aggredito i due turisti olandesi a Ponte Galeria. Lo ha detto il sindaco, Gianni Alemanno, spiegando di averlo deciso «non solo per ribadire la condanna assoluta della città di Roma nei confronti dei due delinquenti, ma anche per garantire una presenza più attenta sull’andamento di questo processo che non deve scontare in alcun modo la lontananza geografica delle vittime». Processo che potrebbe svolgersi, nelle intenzioni della procura, con giudizio immediato. Con la costituzione di parte civile, ha aggiunto il sindaco, «la città di Roma afferma nella forma più solenne la sua totale mobilitazione a difesa dell’integrità della dignità di ogni donna e di ogni uomo che vive o che si trova ospite nel territorio cittadino». E ieri, nella stanza dove sono ricoverati Paul e Wilma, è arrivata in visita il ministro delle Pari opportunità Mara Carfagna, che ha regalato ai due, per i 27 anni di matrimonio, un libro fotografico sull’Italia e un mazzo di fiori. Rose anche dall’assessore regionale alla scuola, Silvia Costa. Intanto le condizioni di salute dei coniugi di Amsterdam, Paul e Wilma, continuano a migliorare: la coppia resterà ricoverata fino a lunedì, ma solo per precauzione.