Campioni sul green perché Vinca la Vita

Dai calciatori Stefano Nava e Marco Simone, Michelangelo Rampulla, Gigi Cagni e i mitici campioni degli anni sessanta Flavio Emoli e Umberto Colombo, al futuro centravanti del Genoa Sergio Floccari. Dai protagonisti della valanga azzurra di sci come Paolo De Chiesa e Kristian Ghedina allo snowboarder Giacomo Kratter. Dai rugbysti Andrea Scannavacca, Fabrizio Sitich, Fabio Poggi, all'allenatore della Nazionale italiana Nick Mallett. E poi il protagonista della Parigi Dakar Carlo Alberto Mercandelli e l'olimpionico di equitazione e salto a ostacoli il rapallese Luigi Carini.
Sono decine, anche quest'anno, gli azzurri che scenderanno sui green intorno al Boate per la gara di golf benefica «Vinca la vita» organizzata dal Cus Genova in collaborazione con il circolo di Rapallo. La Pro am, formula di gioco che comprende il miglior risultato della squadra composta da quattro giocatori, di cui un professionista e, appunto, un atleta azzurro, è stata presentata ieri a Rapallo dal presidente del Cus Genova Mauro Nasciuti, dal presidente del Circolo ruentino Gianfranco Bozzini e dai loro collaboratori Giulio Bonini e Fabrizio Pagliettini. Lunedì 25 maggio scenderanno sui tee di partenza ben 45 squadre. Un record rispetto alla passate edizioni. Il tutto sarà condito anche dalle battute scherzose e dalla comicità del simpatico inviato di striscia la notizia Valerio Staffelli che si cimenterà pure lui con drive, legni, ferri e putter. Tutto a favore della Lega italiana per la lotta contro i tumori e, in particolare, per il bellissimo centro di accoglienza «Casa amici» a pochi passi dall'Ist al San Martino.
Una struttura con una trentina di posti letto che ogni anno ospita, a rotazione, un migliaio fra pazienti e loro famigliari. L'anno scorso il golf e Vinca la vita avevano raccolto 19mila euro interamente devolute alla struttura genovese.
Nasciuti ieri ha sottolineato «l'importanza del trofeo come valore promozionale per fare conoscere al grande pubblico il fascino e le opportunità del golf. Un'occasione ulteriore per permettere ai golfisti delle altre regioni di apprezzare la bellezza di una zona come il Tigullio».
Ieri Pagliettini ha annunciato che Chiara Brizzolari, la diciassettenne studentessa di Rapallo, si è laureata campionessa italiana under 18 battendo le sue rivali nei match play che si sono svolti fino all'altro ieri nell'impegnativo campo del parco di Roma.