Via del Campo Cadavere decomposto: è un giallo

Giallo tra i carruggi a Genova. Il cadavere di un uomo di settantasette anni in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto dai vigili del fuoco nel tardo pomeriggio di ieri in un appartamento di via del Campo 13, nel cuore della città vecchia. Si tratta di Angelo Peirè. Sul posto è intervenuto il medico legale Marco Salvi che ha eseguito una prima ricognizione sul cadavere. Non ci sraebbero ferite provocate da arma da fuoco o da taglio, ma dato l’avanzato stato di decomposizione (una settimana o anche dieci giorni) non è stato possibile escludere la presenza di lesioni impercettibili a occhio nudo e quindi anche l’ipotesi di un omicidio.
A stabilire le cause della morte sarà l’autopsia che potrebbe essere disposta già oggi dal sostituto procuratore Francesco Cardona Albini. Nell’appartamento, secondo quanto riferito dai carabinieri, c’era del disordine, che potrebbe essere anche conseguenza della vita solitaria dell’anziano. La porta di casa era chiusa e non sarebbero stati rilevati segni di effrazione. Il cadavere era sul pavimento della sala. A dare l’allarme è stata la proprietaria di una gelateria che da giorni non vedeva l’anziano. Per entrare nell’alloggio è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.