Campo Nomadi «A Bolzaneto regolamento da rifare»

Un regolamento vecchio vent’anni e da vent’anni provvisorio. Il campo nomadi di Bolzaneto, l’unico autorizzato in città, attende un ordinamento definitivo dal 1988. lo denuncia il capogruppo di Alleanza Nazionale nel Municipio Valpolcevera Alessio Bevilacqua che nei giorni scorsi ha inviato una richiesta al presidente del Municipio e al presidente della prima Commissione per chiedere di portare in seduta il regolamento del campo sosta nomadi di Bolzaneto. «Attualmente nel sito Nostra Signora della Guardia vige il regolamento provvisorio varato dal Comune nel 1988 - spiega Bevilacqua-. la mia richiesta nasce dal fatto che, nonostante in passato se ne sia parlato, ad oggi non c’è stata nessuna iniziativa di ufficializzazione del regolamento del campo». Il capogruppo di Alleanza Nazionale è preoccupato dal fatto che in questi venti anni la zona dove è collocato il campo e lo stesso accampamento sono cambiati radicalmente e si deve intervenire per sanare alcune questioni lasciate in sospeso. «Tante voci citate all’interno del regolamento provvisoria potrebbero essere esaminate e valutate in modo ufficiale». «Bisogna essere obiettivi- conclude Alessio Bevilacqua- esaminando l’ordinamento varato nel 1988 ci sono articoli che non vanno più bene, i quali dovrebbero essere esaminati, integrati o modificati. Questo sarebbe un chiaro segno di rispetto sia per la comunità del campo ma anche per tutta la cittadinanza».