Campus, armi per le stragi: stesso fornitore online

Il killer che ha ucciso 5 studenti nell'Illinois e ne ha feriti 16, prima di togliersi la vita, si è
servito dello stesso rivenditore di armi online che le aveva fornite all'autore della strage del
Virginia Tech

Washinton - Il giovane killer che ha ucciso cinque studenti in un campus dell'Illinois e ne ha feriti altri 16, prima di togliersi la vita, si è servito dello stesso rivenditore di armi online che aveva fornito le pistole all'autore della strage dello scorso anno nel campus del Virginia Tech.

Ad ammetterlo è stata la stessa società Tgscom, che gestisce servizi via web di vendita di armi. Steven Kazmierczak, lo studente della Northern Illinois University (Niu) che ha compiuto la strage di giovedì scorso, aveva acquistato online caricatori e una fondina per la propria pistola Glock 9. Lo stesso sito era stato usato anche da Seung-Hui Cho, lo studente del politecnico della Virginia che nell'aprile 2007 ha ucciso 32 studenti e si è poi sparato.

Tgscom ha reso noto di star collaborando con gli investigatori per ricostruire gli acquisti di Kazmierczak. Intanto le indagini hanno condotto la polizia a una camera d'albergo dove avrebbe trascorso gli ultimi giorni Kazmierczak, descritto come un ex studente modello della Niu che stava ora svolgendo il proprio dottorato in un'altra università. Nella stanza, ispezionata anche con cani addestrati alla caccia agli esplosivi, è stato trovato un computer portatile che potrebbe contenere risposte sul movente, ancora oscuro, della strage.