Un «campus» per avvicinare i giovani alla protezione civile

A scuola di protezione civile, con un corso formativo e un campo di tre giorni per «la promozione del volontariato tra le giovani generazioni». È questo il fulcro del progetto «Acqua, aria, terra, fuoco – percorsi giovanili di protezione civile» messo in campo dal Modavi, associazione onlus, con la partecipazione degli studenti di 25 scuole del Lazio e il sostegno della Regione e del Comune di Ardea. Già, perché è proprio ad Ardea che dal 16 al 18 ottobre – dopo un percorso formativo con personale esperto - si svolgerà il campo conclusivo del progetto coordinato da Irma Casula, «nato – spiega Marco Scurria, presidente del Modavi – per avvicinare i giovani al mondo della protezione civile». Un’iniziativa finanziata dalla Regione attraverso l’intervento di Fabio Rampelli, oggi deputato, portato avanti dal consigliere regionale Francesco Lollobrigida. Proprio Rampelli ha proposto che il campo diventi un appuntamento stabile e Ardea la capitale della protezione civile.