Campus estivo per i figli E in ufficio si fa la spesa con il mercato a km 0

L'iniziativa più apprezzata dalle mamme quando asili e scuole restano chiusi

Nel verde della campagna biellese, Bonprix ha messo le radici a Valdengo. La società di e-commerce è specializzata nella vendita di abbigliamento e tessile per la casa, e ha quartier generale ad Amburgo.

Nel 2016 Bonprix è salita al decimo posto nella classifica Great place to work institute, che premia le migliori imprese per ambiente di lavoro. «Sul welfare aziendale puntiamo da quando questi discorsi sembravano fantascienza - racconta la responsabile Risorse umane, Antonella Pella -. Sono almeno 35 le iniziative messe in atto per venire incontro alla vita privata dei dipendenti. Si tratta di ascoltare e di trovare soluzioni». Una mission che è anche un'esigenza, considerato che l'85% dei circa 330 dipendenti è donna.

Le iniziative più richieste riguardano la flessibilità organizzativa, come passare da full a part time con facilità, telelavoro per periodi di tempo definiti, cambio di orari per motivi personali nel corso della giornata, pianificazione dei percorsi di rientro in caso di lunga assenza dal lavoro. «Poi ci sono gli aspetti salva-tempo, ad esempio il servizio lavanderia, quello per il pagamento delle bollette, banca e farmacia in azienda e il mercato agricolo a km 0 direttamente nel nostro cortile», continua Pella. «Previste anche le opportunità per il benessere (il ristorante con prodotti bio e locali, convenzioni con strutture sportive). Ma il servizio più apprezzato è il campus aziendale con attività ludiche e sportive, che dura tutta l'estate dalle 8.30 alle 18, per chi ha figli dai 4 ai 14 anni. Posso garantire che fa davvero la differenza». Lo sanno bene le mamme come Marianna P. e Claudia N., che hanno già sfruttato opportunità del telelavoro e della flessibilità d'orario al rientro dalla maternità, o anche il rimborso delle rette dell'asilo nido. E adesso aspettano con serenità le vacanze scolastiche: «Sappiamo che i nostri bimbi saranno qui con noi e che potremo stare insieme ogni volta che vorremo, anche in pausa pranzo...». GSus