Canale 5, Bonolis salta un giro Rete4 sportiva e Italia 1 comica

<em>Il ballo delle debuttanti</em>, <em>Fantasia</em> e un altro nuovo show sulla rete ammiraglia. Anna Falchi fa <em>Sit-porn</em>. Presentato l'autunno 2008. Berlusconi jr: &quot;Puntiamo sul pubblico giovane&quot;

Milano - Una Tv a caccia di giovani. È la filosofia sottesa al palinsesto autunnale delle reti Mediaset, presentato mercoledì sera a Cologno Monzese durante la cena-spettacolo stile Hollywood allestita in uno degli studi Tv più grandi d’Europa. Trailer dall’accattivante colonna sonora e un’edizione speciale del Tg5 condotta da Cristina Parodi hanno accompagnato dai maxischermi a bordo sala la cena degli ottocento invitati, tra star dello spettacolo, investitori e giornalisti, aggiornandoli sulle novità della prossima stagione. A fare gli onori di casa sul palco, assieme al vicepresidente Mediaset Piersilvio Berlusconi, Gerry Scotti, volto della rete per famiglie Canale 5, e Ale e Franz, comici mattatori di Italia 1, terza rete assoluta e regina della «playlist» di bambini e ragazzi. «La Rai è seguita dagli anziani. La nostra parola d’ordine è modernità. Nel 2008 noi siamo stati leader sul target commerciale», ha detto Berlusconi jr. «Abbiamo rafforzato l’offerta pay, per cui è nata la concessionaria ad hoc Digitalia 08, e puntato sui contenuti con l’acquisizione di Endemol, Medusa e Taodue e con il patto di esclusiva stretto con la Warner e Universal».

Canale 5: tre show e pomeriggio
In prima serata, grazia ed eleganza sono gli elementi del reality show Il ballo delle debuttanti prodotto dalla Fascino e condotto da Rita Dalla Chiesa, che mette in palio il debutto in società al Gran Ballo di Vienna. Barbara D’Urso e Luca Laurenti dirigeranno un nugolo di bambini alle prese con allegri e arditi tableau vivent. In cantiere anche un nuovo programma Endemol per la domenica di novembre, ancora top secret. Sul fronte fiction, il Sex and the city all’italiana Amiche mie e il medical «impegnato» Crimini bianchi con Ricky Memphis sono le più attese tra le otto novità in arrivo, per un totale di 50 serate e un investimento di 280 milioni di euro. In daytime, Amici di Maria De Filippi andranno in onda anche la domenica (il sabato troveremo alla conduzione l’autore Luca Zanforlin); subito dopo, Paola Perego condurrà un nuovo talk. Durante la settimana, dopo il successo di Mattino 5 si tenterà la stessa operazione con Pomeriggio 5. «È spontaneo pensare alla Parodi per la conduzione», ha detto il direttore di rete Massimo Donelli «ma non è l’unica candidata».

Rete4: un pieno di calcio
Va a caccia di uomini la terza rete del Biscione che, insieme con i nuovi titoli da grande schermo, si accaparra Guida al campionato e Controcampo, i cult del pallone in onda il sabato e la domenica in seconda serata. Alla conduzione, Alberto Brandi mentre Sandro Piccinini si conferma volto ufficiale del calcio Premium. Se Mediaset dovesse acquistare anche i diritti delle partite di Coppa Uefa del Milan, sarebbe la rete diretta da Giuseppe Feyles.

Italia 1: tra sit e provocazione
Per ora si sta dedicando alle gioie della paternità ma in autunno Teo Mammucari seguirà tre nuove produzioni, il game-show Endemol First and Last e il quiz Up and Down e la sit-com Kumars. A proposito di sit-com, Anna Falchi si esibirà in Sit-porn: resta da capire se e quanto porn, Medici miei con Iacchetti e Vous les femmes con Alessia Marcuzzi. Torna il reality d’azione La Talpa condotto da Paola Perego e Stefano Bettarini mentre in seconda serata debuttano telefilm cult come Dexter e Californication e una nuova produzione affidata a Enrico Ruggeri. La new entry dell’informazione è il settimanale d’inchiesta Borders.

Mediaset Premium
Il primo luglio sono nati due nuovi mondi, Premium Calcio24, interamente dedicato agli appassionati di pallone, e Disney Channel per i bambini. Il digitale terrestre Mediaset ha deciso di tenersi stretti anche Mya, Joi e Steel, con le loro anteprime di telefilm e cinema, che erano in partenza per Sky. «Stiamo viaggiando a un bella velocità» ha confidato Piersilvio Berlusconi, «al punto che dopo aver lanciato il sistema easy pay abbiamo ricevuto 225mila chiamate e i nostri centralini sono andati in tilt». La trattativa con Sky prosegue invece per quello che riguarda il calcio e l’intrattenimento.

Il caso Bonolis
È il grande assente dal palinsesto autunnale. E lo sarà anche del primaverile, se dovesse raggiungere un accordo per presentare il Festival di Sanremo su Raiuno. Lo ha detto Alessandro Salem, direttore dei contenuti Rti. «Non abbiamo intenzione di ostacolare le ambizioni artistiche di Bonolis», ha aggiunto Salem. «Ma se andrà a condurre la kermesse valuteremo l’ipotesi di convertire il suo contratto in una formula a progetto».