Canale 5, la sorpresa è Costanzo Nel 2007 lo Show torna alla sera

Donelli: «Dall’11 gennaio sarà in onda ogni giovedì». E Bonolis si sposta al sabato

da Milano

Di certo Maurizio Costanzo non si fa mancare nulla: stavolta scende in campo nel ruolo di «novità». Lui, che trent’anni fa era già in tivù con Bontà loro, è la prima sorpresa del nuovo corso di Canale 5 visto che, dopo due anni di letargo, tra pochi giorni tornerà il suo epocale Maurizio Costanzo Show. Lo ha confermato ieri il direttore di Canale 5, Massimo Donelli: «È per me un autentico piacere annunciare il ritorno di un grande classico della tv italiana. Dall’11 gennaio e fino a maggio, ogni giovedì in seconda serata, Maurizio Costanzo si presenterà all’appuntamento con il suo pubblico a grande richiesta perché, sia lui personalmente che noi come rete, siamo stati sommersi di email e lettere dei telespettatori desiderosi di rivedere il capostipite dei talk show italiani». Naturalmente Costanzo ha già fatto sapere di essere «felicissimo» ma di non voler dare nuovi dettagli sul programma fino a poco prima di andare in onda. Intanto qualcosa si sa già. Visto il rientro in scena della madre di tutti i talk show, il Senso della vita di Paolo Bonolis traslocherà al sabato sera e anche in questo caso sono tutti felici o almeno così lasciano intendere i suoi collaboratori. Insomma, ecco la prima novità (ma altre sono in via di definizione) del nuovo palinsesto di Canale 5: ritorna un programma che per ventidue anni, dall’82 fino al 2004, è stato un compagno fedelissimo dei telespettatori, diventando una guida di pensiero e di tendenze. Poi, dopo sette scoppiettanti anni di testa a testa con Porta a Porta, il ritiro. Qualche giorno prima di Natale del 2004, Costanzo aveva annunciato che si sarebbe «preso una pausa», spiegando che, con i reality show che tracimano oltre mezzanotte, non era più pensabile che a quell’ora i telespettatori volessero ancora qualcosa «di serio».
Adesso che gli orari si sono umanizzati, e le seconde serate non sono più terze o addirittura quarte, la pausa è finita e lui si riprende il suo posto. Quando era al centro dei palinsesti (con il suo share terrorizzava qualsiasi programma o film concorrente sugli altri canali) il Maurizio Costanzo Show funzionava da metronomo dell’attualità e, da Sgarbi a Iacchetti, garantiva alla televisione un gettito di nuovi personaggi che ancora oggi sono popolarissimi. Ora il rientro. Si dice che lui sia al lavoro per ricreare lo stile e il sapore che hanno fatto del teatro Parioli uno dei santuari della televisione. Costanzo è al lavoro «con l’entusiasmo di un ragazzino», come ha rivelato Donelli. E, conoscendo la passione vorace di questo inarrestabile maestro della tivù, ci sarebbe da stupirsi del contrario.