Cancellati da internet 22.500 file illegali

Fimi-Confindustria, la federazione che rappresenta le principali aziende discografiche italiane, ha espresso «soddisfazione per l’importante operazione di prevenzione realizzata dalla Gdf di Milano. I numeri del resto parlano chiaro: rimossi 22.500 file illegali, cancellati 1100 link, dei quali oltre 470 con l’intero album e oltre 670 con singoli e video. Link che potevano generare la diffusione di centinaia di migliaia di download illegali. In totale sono state coinvolte 25 piattaforme e il monitoraggio, che ha consentito la rimozione dei brani piratati, ha avuto la durata di 2 mesi.