La Cancellese esclusa dal campionato

Vibo Valentia. In seguito alla rissa che ha causato la morte del dirigente sportivo Ermanno Licurzi, la Figc ha escluso la Cancellese dal campionato di Terza categoria e da ogni altra attività. La Cancellese sabato scorso ha disputato a Luzzi una partita con la Sammartinese, al termine della quale si è sviluppata la rissa fatale a Licurzi. Dopo la tragedia la stessa Cancellese aveva comunicato alla Figc la rinuncia a proseguire il campionato.
Nel frattempo l’autopsia ha chiarito che Licurzi è deceduto per una lesione al collo ed alla carotide, probabilmente causata da un calcio, che ha provocato un'emorragia interna. La lesione che ha determinato il decesso, ha confermato il perito, è compatibile con il calcio ricevuto mentre la vittima era a terra, attorniato da uomini della squadra avversaria. Per la morte di Licurzi ci sono due giovani calciatori della Cancellese indagati con l'accusa di omicidio preterintenzionale.