Cancelliere addio il verbale d’udienza lo farà il computer

Addio vecchio verbale scritto a mano dal cancelliere: una convenzione tra Regione Lombardia e tribunale di Milano porta nelle aule di giustizia un software - elaborato da Lombardia Informatica - in grado di trasportare direttamente sulle pagina scritta le parole pronunciate da magistrati, avvocati, testimoni e imputati.
Il programma è una sintesi tra il Viavoice di Imb, in uso alla Camera dei deputati, e il Dragon Naturally Speaking di Nuance, che vanta di trascrivere 160 parole al minuto con una precisione al 99 per cento. Verrà introdotto a livello sperimentale poi, se darà buona prova di sé, verrà esteso a tutta l’attività giudiziaria. Attualmente i verbali di udienza vengono registrati e trascritti in un secondo momento, oppure trascritti in diretta con la stenotipia o a mano in forma di riassunto.