La Cancellieri ci ripensa: Cie off limits per i cronisti

Operazione trasparenza, arriva il dietrofront: Annamaria Cancellieri, appena nominata ministro dell’Interno, aveva annunciato con grande risalto che i giornalisti avrebbero avuto la possibilità finalmente di visitare i Cie, i centri di identificazione ed espulsione per gli immigrati irregolari, da sempre inaccessibili alla stampa. A Milano molti giornalisti si sono precipitati in Prefettura a chiedere di essere ammessi all’interno del Cie di via Corelli. Ma nei giorni scorsi alle redazioni è arrivato il messaggio: per adesso niente visite, perché nel Cie sono in corso dei lavori resi indispensabili dai disordini dei mesi passati e la presenza della stampa è sconsigliabile «per prevenire il ripetersi di nuovi episodi» (sic).