Candela è quasi un ex De Rossi fa la scena Pizarro dirige e corre

SIENA
7 MANNINGER. Compie diverse prodezze e tiene il Siena in partita.
5 BERTOTTO. Spento, un altro rispetto a Udine.
5 PORTANOVA. Pesante nella corsa, grezzo nei rinvii.
6 GASTALDELLO. La Roma non dà riferimenti in attacco, però lui se la cava.
5 MOLINARO. Ha l’occasione per segnare ma si spaventa.
5 ANTONINI. Si batte e finisce ammonito (22’ st LOCATELLI 6, mette paura alla Roma).
5 BREVI. È molto scomposto nella corsa, il fallo su De Rossi costa a lui l’espulsione e al Siena la partita.
5,5 VERGASSOLA. Gran faticatore, mai un’idea.
4,5 CANDELA. Il passo dell’ex lo ha già.
5,5 CHIESA. Lancia qualche occhiataccia in giro e fa un paio di tunnel (1’ st D’AVERSA 5, quasi invisibile).
5 BOGDANI. Non si solleva neppure di un centimetro (1’ st Frick 6, ha il merito di segnare).
All. BERETTA 6: il materiale umano è scarso.
ROMA
S.V DONI. Il gol che subisce è una ginocchiata, altro non arriva.
6 PANUCCI. Lento e anche svogliato.

6 MEXES. Il Siena non impensierisce, lui fa delle cose senza errori.
6,6 CHIVU. Coglie un palo su punizione e svetta con grazia su ogni palla.
6 TONETTO. Prende sempre più confidenza con il resto del gruppo.
6,5 DE ROSSI. Gioca sempre con la testa alta, macchia la sua partita facendo troppa scena sul fallo ricevuto da Brevi. Si fa sempre trovare smarcato da chiunque sia in difficoltà.
6,5 PIZARRO. Va nuovamente a rete, dirige e corre.
6,5 TADDEI. Segna e regala assist (34’ st CASSETTI s.v.).
6 PERROTTA. Entra in tutte le azioni della Roma (39’ st FATY s.v.).
6 MANCINI. Meno brillante del solito, colpisce un palo nel finale su invito di Pizarro.
5,5 TOTTI. La Roma riesce a vincere senza di lui. Chissà quando torna e cosa diventerà poi il potenziale della squadra (32’ st OKAKA 6,5 segna il 3-1).
All. SPALLETTI 6. Non è una Roma brillante, ma fa tre reti e prende due pali.

Arbitro: De Marco 5. Un’espulsione affrettata a Brevi e non ammonisce De Rossi nel secondo tempo.