Candelieri del passato disegnati per il futuro

Il più classico degli elementi illuminanti rivisitato dalla matita di Carlo Colombo

Michela Orefice

Una tra le tendenze più forti del design degli ultimi tempi è il riutilizzo e l'interpretazione di forme e decori tratti da epoche storiche passate. Forme sontuose ed elaborate, spesso realizzate con materiali tecnologicamente all'avanguardia e con finiture cromatiche e tattili innovative. La collezione "Renaissance" ad esempio, disegnata da Carlo Colombo e proposta da Sabattini si fonda sulla riscoperta dell'uso del decoro in una collezione di industrial design. Le forme scultoree e ricche di dettagli danno vita a vassoi per servire, cornici portaritratti in legno laccato e in tre misure e candelieri decorativi che seducono l'osservatore facendo leva sulla sua emotività attraverso un attento gioco di contrasti materici e cromatici. Volumi elaborati ed esuberanti con finiture in lacca dal particolare effetto restituiscono al tatto le morbide sensazioni del velluto e, per contrasto, mettono in risalto i mille riflessi luminosi che si generano dalle eleganti e preziose gocce in vetro, pendenti dai candelieri. Questi sono disponibili nelle varianti a due oppure a quattro fiamme e sono alti cm 35. Realizzati in acciaio laccato con effetto tessuto sono proposti nei colori nero, bianco, oppure marrone con gocce in vetro dello stesso colore o, su richiesta anche a contrasto. Per ogni ulteriore informazione, contattare: tel. 031-771019 oppure visitare il sito www.sabattiniargenteria.it