Il candidato con gli «sbalzi d’umore»

Selis nel 2003 tentò di ottenere un vitalizio dalla Regione per invalidità da stress

da Roma

Se come diceva il poeta lavorare stanca, fare il sindaco può essere decisamente stressante. La sfida per la poltrona di primo cittadino a Cagliari in questo caso diventa interessante non solo in termini politici, ma anche medici. A confrontarsi sono infatti il cardiologo Emilio Floris e uno sfidante, Gianmario Selis, che avrebbe bisogno decisamente di uno specialista in batticuore e dovrebbe evitare con cura un mestiere ad alta tensione come quello di sindaco. Il suo caso clinico infatti è dettagliatamente descritto nella delibera dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Sardegna del 16 settembre 2003 che concedeva all’onorevole Selis un «assegno vitalizio di privilegio» a causa di menomazioni derivanti dall'attività politica.
Si sa che le vie del Signore sono infinite, ma se Selis è di nuovo in forma per correre con baldanza al Municipio, allora possiamo parlare di miracolo. Meno di due anni fa Selis presentava la sua richiesta di pensione perché, secondo la commissione medico ospedaliera aveva «subito la menomazione nel funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio ed ha ascritto tale menomazione alla: Tabella A, categoria 5, misura massima, sia una menomazione alla Tabella A, categoria 8, misura massima». Fatti gravi per cui Selis aveva «una invalidità complessiva dell’integrità psico-fisica (...) con la riduzione percentuale della capacità lavorativa generica del settanta per cento».
Correva l’anno 2003 e Selis batteva cassa in Regione per avere il suo assegno di privilegio. Invalido al settanta per cento, logorato dalla politica, chiedeva l’indennizzo per aver sacrificato la salute al bene pubblico. Tre anni dopo, Selis, con sprezzo del pericolo, torna in campo per servire la Causa. Non c’è batticuore che tenga, la politica lo chiama e lui risponde prontamentDomenica e lunedì i cagliaritani saranno chiamati a scegliere il sindaco. La scelta è tra l’uscente Floris e lo sfidante Selis che naturalmente si presenta nella veste di virtuoso che sembra non ricordare i tempi in cui chiedeva l’invalidità a causa della politica. Che abbia anche problemi alla memoria?