Prima del candidato sindaco è importante parlare di problemi

Egregio dottor Lussana, sia come lettore de il Giornale che come Segretario Cittadino di Alleanza di Centro mi inserisco nel dibattito da Lei promosso nella sostanza sulla candidatura a sindaco del senatore Enrico Musso. Perché di questo si tratta, e non di un sondaggio sulla legge elettorale dal quale si è partiti.
Ho notato con molto piacere che nelle edicole il, mi permetta, «nostro» Giornale è sempre più diffuso, anche grazie alla Sua costante punzecchiatura ai moderati affinché si sveglino, a costo anche di evidenziare di più o di meno notizie ed aspetti che facciano discutere. Questa è la Sua parte, della quale La ringrazio.
Al contrario della mia, che come responsabile politico devo fare attenzione a tenere in secondo piano simpatie, antipatie, giudizi comportamentali, e quant'altro attiene ad un Cittadino che si candidi a Sindaco. Preliminarmente devo invece informarmi del suo programma, confrontarlo e condividerlo con il contributo del mio Gruppo. Non l'ho chiamato Partito volutamente, perché Genova oggi ha bisogno di Cittadini e non di Partiti, alle prese con problematiche interne locali e contemporaneamente orfani di attenzioni dalle Segreterie nazionali, per la confusione italiana e mondiale.
Su questo ci siamo incontrati e confrontati con il senatore Musso il 17 luglio scorso, il cui comunicato stampa pubblicato anche da il Giornale, terminava con l' intesa a «concordare appuntamenti per collaborare al programma che verrà presentato alla cittadinanza, nel quale Alleanza di Centro avrà anche la funzione di armonizzarlo con gli aspetti politici, nel solco della propria connotazione moderata, centrista, cristiana e governativa».
Mi permetto quindi di suggerire di indirizzare il dibattito non tanto al singolo ma alle tante necessità di Genova, in modo da poterle confrontare con gli accorgimenti contenuti nel programma che verrà presentato.
Rammentiamoci anche che, pur facendosi governare da decenni da una sinistra pletorica, i cittadini genovesi moderati sono in netta maggioranza. Per svegliarli e cercare di riprenderci la città occorre quindi una persona giovane, con idee nuove ed energia per realizzarle, caratteristiche che Alleanza di Centro ritiene di aver individuato nel senatore Musso e nel gruppo che lo sostiene.
Rimanendo comunque nell'attesa di qualche altro candidato da esaminare e confrontare, sempre con questa ottica cittadina e non con lenti partitiche nazionali.
Grazie dell' attenzione e dell' inserimento nel dibattito in corso.
*Segretario Cittadino di Alleanza di Centro